Contenuto

09.02.2015

Il Gruppo Schmersal festeggia il 70° anniversario

Schmersal Italia esiste da 15 anni

Wuppertal, 9 febbraio 2015. Il Gruppo Schmersal a conduzione proprietaria con sede a Wuppertal quest'anno festeggia il 70° anniversario dalla sua fondazione. Nel 2015 Schmersal Italia è reduce da 15 anni di successi. Lo specialista per la sicurezza dei macchinari conta 1.750 dipendenti in tutto il mondo e nel 2014 ha registrato un fatturato complessivo di circa 210 milioni di euro. Nell'anno del suo anniversario l'azienda è in crescita: Schmersal vuole ampliare ulteriormente la propria presenza nei mercati internazionali e rafforzare la posizione di fornitore leader di sistemi per soluzioni tecniche di sicurezza.

La prima pietra del Gruppo Schmersal fu posata nell'agosto del 1945 dai fratelli Kurt Andreas Schmersal, commerciante di tessuti, e Ernst Schmersal, maestro meccanico. L'azienda K.A. Schmersal produceva in principio componenti per ascensori a Wuppertal-Elberfeld. La domanda per questi prodotti era elevata: il 66% della città di Wuppertal era stato distrutto durante la guerra e in molti edifici pubblici era necessario riparare o rimettere in funzione gli ascensori. All'inizio degli anni '50 Schmersal iniziò a produrre sempre più dispositivi meccanici, soprattutto interruttori di fine corsa per la fiorente industria edile.

Sviluppo costante di innovazioni
Schmersal ha ben presto iniziato ad investire nello sviluppo di prodotti nuovi e innovativi: il primo brevetto Schmersal fu pubblicato 60 anni fa, il 3 novembre 1955, e riguardava un interruttore per impianti a corrente continua. Negli anni '70 Schmersal fu una delle prime aziende ad iniziare a sviluppare e produrre interruttori di prossimità elettronici. Una pietra miliare per la sicurezza dei macchinari sono gli interruttori di sicurezza AZ 15 e AZ 16, per i quali è stato depositato un brevetto nel 1981 e di cui sono stati venduti milioni di pezzi. In tutto Schmersal ha richiesto brevetti per quasi 300 invenzioni. Oggi l'azienda concentra i propri sforzi di sviluppo sugli interruttori di sicurezza elettromeccanici ed elettronici e sui controlli di sicurezza. Nell'autunno 2014 Schmersal ha presentato il nuovo controllo di sicurezza modulare e programmabile PSC1 che ha impieghi multifunzionali e può essere adattato in modo ottimale per le diverse applicazioni. Anche nell'ambito dei sistemi di lavoro collaborativi per la cooperazione di uomini e robot Schmersal aveva già sviluppato alla fine degli anni '90 i dispositivi di sicurezza di base per monitorare i movimenti. Queste soluzioni oggi rendono possibili numerose applicazioni con robot in tutto il mondo.

Il trend della globalizzazione è stato riconosciuto presto
Schmersal ha individuato precocemente il trend della globalizzazione e ha iniziato ad internazionalizzare con coerenza la vendita, la consulenza e la produzione. Schmersal Italia ha avuto origine nel 2000. Già nel 1974 fu fondata in Brasile la società affiliata ACE Schmersal.
La prima sede produttiva in Cina, la Schmersal Industrial Switchgear Co. Ltd. fu aperta nel 1999 a Sciangai. In India l'azienda è presente dal 2013 con uno suo stabilimento.
Anche in Germania Schmersal ha ampliato la sua presenza fin dagli anni '90 mediante acquisizioni:

  • 1998: Acquisto di ELAN Schaltelemente GmbH & Co. KG a Wettenberg (Assia)
  • 2008: Acquisizione di Safety Control GmbH a Mühldorf (Baviera)
  • 2013: Acquisizione di Böhnke + Partner Steuerungssysteme GmbH a Bergisch Gladbach (Renania settentrionale-Vestfalia)

Oggi Schmersal dispone di sette sedi produttive in Europa, Asia e Sud America ed è presente con società affiliate e rappresentanze commerciali in più di 60 paesi al mondo.

Tre generazioni hanno segnato la storia dell'azienda in 70 anni
Tre generazioni hanno lasciato un segno nell'azienda nel corso di 70 anni. Alla guida dell'azienda nella prima generazione c'erano i fratelli Kurt Andreas e Ernst Schmersal. Nel 1982 i fondatori si ritirarono dalla direzione e trasferirono la responsabilità aziendale ai figli Stefan e Heinz Schmersal. Con Philipp Schmersal la terza generazione di titolari fa il proprio ingresso alla direzione del Gruppo Schmersal nel 2007.

Per il futuro: Schmersal come fornitore di sistemi attivo a livello globale
Il Gruppo Schmersal oggi sviluppa e produce circa 25.000 diversi dispositivi e con un tale assortimento è uno dei più grandi fornitori al mondo. Nel settore della sicurezza dei macchinari il gruppo è tra i leader per competenze e presenza sul mercato internazionale. E questo su una base economica solida: anche l'anno scorso il fatturato è cresciuto del 7 %. Il numero di dipendenti a livello globale nel 2014 è arrivato a contare 1.750 unità. "Non vogliamo adagiarci su questi successi, ma portiamo avanti il nuovo orientamento strategico deciso alcuni anni fa. Il nostro obiettivo è quello di rafforzare ancor di più la nostra posizione di mercato come fornitore di sistemi e soluzioni", dichiara Philip Schmersal, socio gerente del Gruppo Schmersal. "Vogliamo offrire ai nostri clienti soluzioni integrate. Ciò prevede anche il Safety Consulting, cioè una consulenza specialistica per i nostri clienti e l'Application Engineering, nell'ambito del quale la realizzazione di soluzioni tecniche di sicurezza occupa una posizione di prim'ordine. Accompagniamo i nostri clienti dal primo contatto fino alla messa in funzione".

Nel 2015 Schmersal pertanto potenzierà il Safety Consulting anche dal punto di vista organizzativo: una rete globale di Safety Engineer qualificati offrirà consulenza ai clienti di Schmersal, per esempio nella valutazione dei rischi dei macchinari e nella selezione dei dispositivi di sicurezza adeguati.
"In quanto fornitori di sistemi in futuro assisteremo più clienti attivi a livello globale e amplieremo la nostra presenza sui mercati internazionali", queste le parole di Philip Schmersal. "Vogliamo continuare a crescere come azienda. Pertanto osserviamo con attenzione gli sviluppi nel mercato globale dei sistemi di sicurezza, per espanderci dove ha strategicamente senso."

Il materiale fotografico stampabile è disponibile all'indirizzo: