Le barriere ottiche di sicurezza più compatte al mondo, con valorizzazione integrata
SLB240 - La barriera ottica più compatta al mondo con valorizzazione integrata
SLB440 - Uscite sicure OSSD fino al Performance Level (PL) e
SLB440 - Portata: 75 m (prevalenza fino a 90 m) - con sistema di riscaldamento opzionale

Lei si trova qui

Contenuto

Le nuove barriere ottiche di sicurezza della serie SLB 240/440 di Schmersal con funzione di valutazione integrata si differenziano per la forma estremamente compatta. I modelli SLB 240 e 440 possono essere montati con facilità e rapidità anche in spazi ristretti. Entrambe le varianti offrono una portata di 15 metri e sono disponibili con collegamento via cavo (dimensioni PxHxL: 28 x 32 x 72 mm) oppure con collegamento a connettore (dimensioni PxHxL: 28 x 32 x 91 mm). Il modello SLB 440-H ha una portata che raggiunge i 75 metri.

Un importante vantaggio della serie SLB 240/440 è che trova impiego nelle più diverse applicazioni, nei centri di lavoro per assemblaggio/manipolazione, così come nella lavorazione del legno e della carta, nelle macchine da stampa, nei magazzini automatici e nel settore del packaging. Le barriere ottiche di sicurezza sono idonee in particolare per la protezione di zone di pericolo di minori dimensioni. Può trattarsi di macchine con piccole aperture o fessure, ad esempio le macchine di assemblaggio per piastre di circuito stampato.

Idonee anche per la protezione dei processi

Tutte le barriere ottiche SLB dispongono di uscite a semiconduttore sicure (2 x PNP) e possono essere integrate direttamente nel circuito di sicurezza, senza necessità di un modulo di monitoraggio di sicurezza esterno. La nuova famiglia di prodotti è inoltre conforme ai requisiti della normativa IEC 61496 per tutte le applicazioni di tipo 2 e 4. Le nuove barriere ottiche assicurano anche la protezione del processo, ad esempio nei magazzini automatici, dove, grazie alle funzioni di rilevamento oggetti e calcolo dell'altezza, sono in grado di rilevare scostamenti dalle posizioni predefinite nel trasporto automatico di prodotti confezionati, evitando così collisioni e danni.
Il modello SLB 440-H è inoltre disponibile su richiesta con riscaldamento integrato perchè possa essere utilizzato anche a temperature molto basse (fino a -30  C).


Facile messa in servizio grazie allo strumento di set-up visivo

Tutte le versioni sono dotate di uno strumento di set-up visivo che facilita notevolmente la messa in servizio. La serie SLB 240/440 è inoltre caratterizzata da un quadruplo livello di codifica, permettendo così di azionare fino a quattro coppie di sensori in una direzione senza interferenze reciproche in caso di utilizzo di più barriere ottiche nella stessa applicazione. La parametrizzazione avviene senza alcuno strumento particolare, quale PC o sistemi di messa in servizio, ma semplicemente con un dispositivo di comando, ad es. un pulsante. Per l'esercizio sono a disposizione i modi operativi Configurazione, Funzionamento automatico, Riavvio e Diagnostica.

 

 

Colonna contesto