Configurabile per diverse applicazioni
Chiusura ermetica del pannello frontale di copertura
Tecnologia codificata di collegamento a innesto
Monitoraggio dei ripari Funzione di arresto d'emergenza Messa in sicurezza dell'area Controllo bimanuale Impostazioni per le modalità di funzionamento
Segnalazione dello stato di sistema, di segnali d'ingresso e uscite

Lei si trova qui

Contenuto

Moduli multifunzionali PROTECT SRB-E

Schmersal lancia sul mercato una nuova serie di moduli di sicurezza a relè

 

Tutte le versioni possono essere impiegate in applicazioni fino alla Categoria 4 / PL e secondo EN ISO 13849-1 e SIL 3 secondo EN 62061 / IEC 61508.

Un importante vantaggio della nuova serie PROTECT SRB-E è che con ciascuna versione base è possibile sostituire, grazie alla multifunzionalità intrinseca, diverse decine di moduli SRB esistenti. Ciascun modulo è configurabile per un massimo di undici applicazioni tramite un elemento di comando di facile utilizzo. È possibile sorvegliare tutti i più comuni sensori di sicurezza, nonché dispositivi di protezione elettromeccanici.

La drastica riduzione nel numero di versioni, così come la chiara illustrazione delle otto varianti con le rispettive funzioni, facilita ai costruttori di macchine la scelta del modulo giusto per la propria specifica applicazione. Tramite un interruttore rotante è possibile impostare funzioni quali, ad esempio, la sorveglianza di avvio / reset o la sorveglianza di cortocircuiti.

Una variante specifica della nuova serie SRB-E si differenzia inoltre per la dotazione di uscite di potenza a semiconduttore sicure con commutazione p fino a 5,5 A. Questa variante dell'SRB-E è particolarmente adatta per applicazioni sicure con potenze di commutazione elevate associate a tempi di ciclo brevi, ad esempio, la commutazione di isole di valvole o di gruppi di uscita completi.
 
Altre varianti sono invece dotate di una combinazione di uscite relè sicure e uscite a semiconduttore al silicio di Categoria 4 / PL e oppure di un ampliamento ingressi che supporta fino a quattro sensori, anch'essi sorvegliabili fino a un Performance Level (PL) e.

Una variante combinata permette di sorvegliare due funzioni di sicurezza con un unico dispositivo quali, ad esempio, un pulpito di comando a due mani e una funzione di arresto d'emergenza. Sono inoltre disponibili separatamente uscite sicure collegabili dall'utilizzatore in base alle specifiche applicative.

Tutte le varianti del PROTECT SRB-E si differenziano per i tempi di risposta brevissimi e forniscono segnalazioni di diagnosi e stato dettagliate tramite indicatori LED.

Un ulteriore vantaggio della nuova serie SRB-E è rappresentato dalle custodie, ottimizzate da Schmersal in base alle richieste dei clienti. Piccole e compatte, dispongono di una serie di pratiche funzioni e proprietà come, ad esempio, il coperchio della piastra frontale sigillabile con piombo e i collegamenti a innesto.

I nuovi moduli SRB-E dovrebbero sostituire nei prossimi anni le attuali serie di Schmersal, che continuano comunque al momento ad essere disponibili.

Colonna contesto

Video YouTube