Lei si trova qui

Contenuto

22.11.2021

Omso e Schmersal: l’esperienza al servizio dell’innovazione

Omso, da circa 70 anni, produce macchine per la stampa diretta su oggetti e contenitori di forma e dimensioni variabili ed è, ad oggi, specializzata nella produzione di macchine automatiche per la stampa serigrafica, dry offset e flexografica e digitale.

Le macchine realizzate da OMSO sono caratterizzare da un altissimo livello tecnologico, indispensabile per raggiungere le prestazioni estreme, richieste dai clienti più esigenti.
Grande attenzione è stata posta anche agli aspetti ambientali: grazie alla progettazione di soluzioni comple-tamente servoassistite, è stato centrato l’obiettivo di ridurre il consumo di energia e la produzione di CO2.
La lunga esperienza, associata alla politica di perseguire un costante perfezionamento delle macchine, ha permesso ad OMSO di conquistare mercati in tutto il mondo: ad oggi annovera fra i suoi clienti le più impor-tanti ditte dei settori alimentare, chimico e cosmetico e farmaceutico, ditte che affidano, con regolarità, l’immagine dei loro prodotti alle macchine decoratrici prodotte dall’azienda reggiana.

OMSO, da sempre attenta non solo alle prestazioni delle proprie macchine in termini di produzione, ma an-che agli aspetti legati alla sicurezza operatore e alla sicurezza processo, da decenni si avvale della collabo-razione di Schmersal, altra azienda storica che dal 1945, anno di fondazione, studia e sviluppa nuovi dispo-sitivi legati al mondo safety, spesso anticipandone i tempi.

Tra i vari modelli di macchine realizzate da Omso, ove gli aspetti legati alla sicurezza sono stati affidati a Schmersal, spicca la “SERVOBOTTLE”, macchina automatica serigrafica, completamente servoassistita per la stampa fino a 10 colori su vetro multi formato oppure su bottiglie in plastica e flaconi con inchiostro UV.


Su questa macchina, utilizzabile stand alone oppure in linea, sono installati i sensori magnetici BNS36 di Schmersal, noti per la loro robustezza ed affidabilità.

Tra le caratteristiche più interessanti del BNS36 spicca l’ampia isteresi del campo di lettura, con una distanza di attivazione sicura (sao) ed una distanza di disattivazione sicura (sar) che possono arrivare rispettivamente fino a 10 mm e 20 mm.
Il sensore è disponibile con due contatti di sicurezza NC oppure in versione “antivalente” (1NC + 1NO), inol-tre è possibile avere un ulteriore contatto (NC) di segnalazione, per un totale di tre contatti indipendenti.

Le varianti disponibili sono dunque molteplici: modelli con connettore maschio incorporato (M8) oppure con cavo di collegamento (naturalmente a lunghezze variabili) e con led di segnalazione incorporato.

L’ampia gamma di sensori magnetici Schmersal comprende le versioni miniaturizzate, atex, e le versioni completamente in acciaio inox (BNS40S) destinate all’ambito alimentare e concepiti per poter resistere a lavaggi aggressivi con detergenti di vario genere.

Oltre a fornire i prodotti più performanti ed affidabili sul mercato, Schmersal, con la sua presenza capillare a livello mondiale, è in grado di tutelare i propri clienti (indipendentemente dal Paese in cui operano) grazie ad una importante rete di consulenti fornendo loro supporto, nella realizzazione e modifica di macchine ed im-pianti, in modo da garantirne la conformità allo stato dell’arte e della tecnica.


Prodotti utilizzati:
Sensore di sicurezza magnetico BNS 36
https://products.schmersal.com/it_IT/bns-36-3059.html
 


Matteo Unetti
Sales Engineer
Schmersal Italia

 

All'articolo

Colonna contesto